Anelli di tenuta e paraoli: le sigle delle superfici esterne

Anelli di tenuta e paraoli: le sigle delle superfici esterne

Paraoli e anelli di tenuta sono di fondamentale importanza in qualsiasi applicazione meccanica pochè prevengono la fuoriuscita del lubrificante trattenendo i fluidi all’interno del cilindro.

Su Cuscinetti e Componenti sono disponibili a magazzino gli anelli di tenuta nei due elastomeri principali: NBR (nitril – butadiene) e FPM (polimero fluorurato), nei tipi a singolo o doppio labbro, con inserto metallico coperto o scoperto, con scatola metallica rinforzata, molla standard o Inox, con labbro piano o rigato e con labbro rinforzato per pressioni fino a 10 bar. Gli anelli di tenuta vengono generalmente forniti con superficie esterna in elastomero e superficie esterna metallica. Combinazioni di entrambe le versioni o di versioni speciali sono fornibili su richiesta.

LEGGI  Paraolio in pollici: come misurarlo e convertirlo in metrico

Di seguito sono descritti i vari tipi di sigle dei paraoli con la descrizione della loro superficie esterna:

Tipi Standard Anelli di tenuta e Paraoli

Paraoli senza labbro parapolvere A

Cassa metallica ricoperta, labbro semplice, molla a spirale in acciaio. Disponili in NBR e Viton.

 

 

Paraoli con labbro parapolvere AS
Cassa metallica ricoperta, labbro semplice e supplementare parapolvere, molla a spirale in acciaio. Disponili in NBR e Viton.
 B

Cassa metallica scoperta, labbro semplice, molla a spirale in acciaio

LEGGI  O-ring realizzati in elastomero: cosa significa?

 

 

 BS

Cassa metallica scoperta, labbro semplice e supplementare parapolvere, molla a spirale in acciaio

 

 

 C

Cassa metallica scoperta con rinforzo interno, labbro semplice, molla a spirale in acciaio

 

 

 CS

Cassa metallica scoperta con rinforzo interno, labbro semplice e supplementare parapolvere, molla a spirale in acciaio

 

 

Vedi anche:

LEGGI  Che cosa è il paraolio
X