Catene a rull le macchine in movimento

Catene a rulli: come mantenere le macchine in movimento

Le catene a rulli offrono una soluzione semplice ed efficiente per trasmettere potenza e accoppiare un motore al suo carico. Trovano impiego in molte tipologie di macchine comuni, da quelle più domestiche come auto, moto e biciclette, alle grandi applicazioni industriali e agricole come macchine da stampa e nastri trasportatori.

Come funzionano?

La costruzione di una catena a rulli è abbastanza semplice e presenta una serie di maglie della catena collegate da maglie laterali (maglie interne ed esterne). Una ruota dentata, chiamata pignone, collega la catena al motore e la mette in moto. Il design della catena a rulli consente di ridurre l’attrito durante il movimento, rendendola più efficiente e meno soggetta a usura e fatica.

LEGGI  Trasmissioni a ingranaggi, come evitare guasti e tempi di fermo

Allungare la vita della tua catena a rulli

Il lubrificante è la soluzione principale per combattere la corrosione, l’usura e la fatica, i motivi più comuni di rottura delle catene a rulli. Mantenere le catene a rulli continuamente ingrassate garantirà che siano protette dalla contaminazione che può ridurre la durata del prodotto. Nelle applicazioni particolarmente sporche, come macchine agricole, motociclette, motoseghe e biciclette, una lubrificazione corretta e frequente è fondamentale. È anche importante utilizzare il lubrificante corretto. Alcuni prodotti a base di olio attirano effettivamente lo sporco, provocando un accumulo di grasso ispessito e sporco che aumenterà l’usura e la fatica. L’uso di uno spray lubrificante “a secco” è un’opzione migliore.

Segni di guasto della catena a rulli

Quando una catena a rulli raggiunge la fine della sua vita utile, il passo tra le maglie inizia ad aumentare, provocando l’allungamento della catena. Non è il vero metallo che si allunga, ma piuttosto i perni girevoli e le boccole che si consumano. Ciò fa sì che la catena non si adatti più correttamente al pignone e sarà evidente da un forte rumore o vibrazione. La regola generale è che quando una catena diventa tra l’1,5% e il 2% più lunga della sua lunghezza originale, è il momento di considerare la sostituzione della catena e delle ruote dentate.

LEGGI  Tecnologie di trasmissione per torri di raffreddamento: ingranaggi Vs cinghie

Resistenza alla trazione e alla fatica

Per determinare quanto sia forte e resistente una catena a rulli, consideriamo sia la sua resistenza alla trazione che la sua resistenza alla fatica. La resistenza alla trazione misura il peso o il carico che una catena a rulli può sopportare prima di rompersi, mentre la resistenza alla fatica misura la qualità del modo in cui è stata prodotta la catena, testando l’acciaio, il suo trattamento termico, la fabbricazione della piastra di collegamento e i vari elementi della catena.

LEGGI  Come scegliere la giusta puleggia

Le catene a rulli sono una parte importante di molti diversi tipi di macchine. Se desideri saperne di più su questi componenti comuni ma vitali o se hai bisogno di assistenza per la scelta della catena corretta per la tua applicazione, contattaci oggi!

X